La morte di don Rodrigo.

Nei giorni scorsi abbiamo letto delle grandi novità capitate ai nostri (non ancora) sposi: Lucia rapita e poi liberata dall’Innominato (che poi si è anche convertito), Renzo scambiato a Milano per un agitatore di folle e costretto a fuggire a Bergamo dal cugino Bortolo… e don Rodrigo?

Il prepotente signorotto avrà la sorte peggiore. Colpito dalla peste, abbandonato da tutti i suoi bravi, morirà in solitudine nel lazzaretto di Milano. O almeno così leggiamo nella versione definitiva dei Promessi Sposi, la famosa “quarantana”. Ecco il video tratto dallo sceneggiato Rai “I Promessi Sposi” del 1967 (regia di Sandro Bolchi).

Nel “Fermo e Lucia”, invece, Manzoni raccontava la morte di don Rodrigo in modo ben diverso: il signorotto fuggiva a cavallo dal lazzaretto e si lanciava in una corsa folle e inquietante finché non crollava a terra morto. Eccone una rappresentazione tratta da un altro sceneggiato RAI del 1989 (regia di Salvatore Nocita):

Nel testo qui sotto potete trovare le due versioni della morte di don Rodrigo, quella del “Fermo e Lucia” e quella dei “Promessi Sposi”:

[Per l’idea ed i materiali del post si ringrazia il collega del blog Contucompiti]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...