Letture estive.

libri_estivi

Cosa posso leggere se…

… il mio regno è la fantasia.

  1. K. Littlewood, Profumo di cioccolato. Qui una videorecensione.
  2. J. Duprau, La città di Ember. Recensione a cura della locanda dei libri.
  3. D. W. Jones, Il castello errante di Howl. Recensione a cura di Bookland.

… mi piacciono gli animali.

  1. P. Zannoner, Zorro nella neve. Booktrailer e intervista all’autrice.
  2. M. Haig, Essere un gatto. Recensione de “Il tempo”. Sfoglia le prime pagine.
  3. G. J. Craighead, Julie dei lupi. Recensione di Xanadu.

… amo i misteri da risolvere

  1. D. Siobhan, Il mistero del London Eye. Recensione de “Il Mangialibri” e booktrailer.
  2. S. Peacock, L’occhio del corvo. Recensione della rivista Liber.
  3. P. Pullman, Il rubino di fumo. Recensione di “I libri da leggere”. Sfoglia le prime pagine.

… ho voglia di emozionarmi

  1. R. J. Palacio. Wonder. Videorecensione e sito del libro.
  2. L. Mullaly Hunt, Un pesce sull’albero. Recensione di “Biblioragazzi”.
  3. Il mondo fino a 7. Booktrailer. Recensione di “Biblioragazzi”.

… mi sento romantico

  1. B. Masini, R. Piumini, Ciao, tu. Recensione de “Il portale ragazzi” (con booktrailer).
  2. E. Puricelli Guerra, Cuori di Carta. Recensione a cura della locanda dei libri.
  3. P. Baccalario, Pesci volanti. Recensione della casa editrice Fanucci.

Cittadini digitali.

Quali sono le regole per navigare in sicurezza nel grande mare di Internet?

Ecco un’infografica che ci può servire a riflettere:

SIC_RAGAZZI_leaflet_Pagina_2

Quando postiamo su Facebook, carichiamo una foto o semplicemente clicchiamo su un sito lasciamo dietro di noi un’impronta digitale che non potrà mai più essere cancellata.

Anche quando sarai adulto, e magari cercherai un lavoro, il tuo datore di lavoro potrà risalire a tutte le tue azioni su Internet (sì, anche quelle che pensi di aver eliminato: in realtà rimane tutto sui server).

Forse sarà il caso di pensare bene a quello che si scrive in particolare sui Social Network, o no?

Ecco un video in inglese (semplice!) che ti spiega cosa è una “digital footprint” (impronta digitale):

Prima di condividere, quindi, PENSA: posso ferire qualcuno? Se hai anche solo un piccolo dubbio, chiudi tutto, e magari avverti un adulto.