Noi siamo la II B.

Sorpresa! Ecco le vostre poesie autobiografiche. Bravi, ma bravi davvero.

Made with Padlet

Clicca qui per visualizzare il padlet.

Annunci

I ricordi che ci hanno fatto diventare le persone che siamo.

Cari ragazzi di terza, eccoci alla fine del nostro percorso di scrittura del testo autobiografico.

Da più di un mese lavoriamo sui nostri ricordi più cari. Quello che siamo oggi è frutto di ciò che abbiamo vissuto nel passato. Ciò che stiamo vivendo adesso diventerà la rotta per il nostro futuro.

Vi siete impegnati. Tanto, tutti. Sarà un piacere leggere i vostri testi.

Come ultimo promemoria, vi lascio le slides che ci hanno aiutato a dare una forma adeguata ai nostri pensieri.

Poesia dorsale.

I poeti.
Non meravigliatevi. I poeti sono tutti
un solo invisibile, indistruttibile popolo.
Parlano e sono muti. Trascorrono ère
e cantano ancora in un’antica lingua morta.
Nascono e spariscono civiltà,
ma sempre vanno lungo la strada del cuore.
Parlano di partenze, di ritorni.
Sono uguali per quel che non dicono.
Tacciono come rugiada, semenza, desiderio,
come acque scorrenti sull’argilla,
poi con il canto sottile dell’usignolo
nel bosco divengono agile sorgente sonora.
(Elio Pecora)

Ecco le nostre poesie “trovate”. Se leggete con attenzione, in ognuna potete sentire la nostra voce.

Persi tra i flutti

IMG_20160224_104951

L’amore è più forte

IMG_20160224_105820

Non era un sogno

IMG_20160225_100045

Rivoluzione notturna

IMG_20160225_114930

Merenda con rapimento

IMG_20160225_114857

Tutto è cambiato

IMG_20160225_114955

Marte, A.D. 2543

IMG_20160225_152615