Autobiografie mitologiche.

Cari ragazzi di prima, ecco pubblicate le vostre autobiografie mitologiche. Avete lavorato con impegno e serietà, bravissimi!

Padlet上的创作

Clicca qui per visualizzare il padlet.

Annunci

Scienza e arte nel Seicento.

 

Geocentrismo ed eliocentrismo.

TEORIE COSMICHE

Qui puoi scoprire altre notizie sul geocentrismo e l’eliocentrismo.

Se non riesci a visualizzare il video su Nicolò Copernico, clicca qui.

Se non riesci a visualizzare il video su Giovanni Keplero, clicca qui.

La scienza moderna e il metodo sperimentale.

Galileo

Se non riesci a visualizzare il video su Galileo Galilei, clicca qui.

Se non riesci a visualizzare il video su Isaac Newton, clicca qui.

L’arte del Seicento: il Barocco.

Se non riesci a visualizzare il video sul Barocco, clicca qui.

Il Barocco a Siena: La Chiesa di San Raimondo al Refugio.

DSC_0071

Qui puoi consultare il sito ufficiale.

Luigi XIV, il Re Sole.

La testa ben fatta

Luigi XIV divenne re di Francia a soli cinque anni. Era troppo piccolo per governare, perciò al suo posto prendevano le decisioni sua madre, Anna d’Austria, e il cardinale Mazzarino.

Erano gli anni della Fronda, un movimento di protesta portato avanti dai nobili che volevano destituire il re e prenderne il posto. Il termine “fronda” significa in francese “fionda”, e prende origine proprio dalla fionde usate dai parigini per distruggere i vetri del palazzo reale.

Questo periodo segnò l’infanzia del piccolo Luigi, e determinò molte delle sue successive decisioni.

Nel 1661, a ventitré anni, dopo la morte di Mazzarino, Luigi XIV decise di assumere il potere assoluto in Francia. Il re concentrò tutto il potere nelle sue mani, abolendo molti ministeri e apparati statali. Iniziò quindi il periodo chiamato “assolutismo francese”.

Per capire meglio cosa si intende per monarchia assoluta puoi vedere il seguente video:

Per evitare una nuova Fronda, Luigi…

View original post 308 altre parole

La poesia è…

Ecco cosa è la poesia per i ragazzi di IB.

 

Poesia è…

La poesia è un cavallo che corre nel vento,

è un pensiero leggero come l’aria,

è la voglia di fermare su carta le emozioni.

 

La poesia è un sentimento nascosto,

è un’idea che viene da dentro.

La poesia è bellezza.

 

La poesia è ridere e piangere,

gioire e soffrire.

 

La poesia è una piuma leggera che svolazza nell’aria:

quando si ferma

osserva

e poi riparte in una nuova avventura.

 

La poesia è un respiro profondo,

è l’uso delle armi del cuore,

è un brivido,

è il dolce filo della passione.

 

La poesia è un binocolo che guarda e prende nota,

è un topo esploratore,

è un uccello che spicca il volo.

 

La poesia è un bagliore di pensieri dentro il nostro cuore,

è un bisbigliare di parole che non finiscono mai.

 

La poesia è un sogno che viene raccontato,

è l’amore che nasce dentro il nostro cuore,

è guardare il cielo e sorridere.

 

La poesia è sentirsi liberi

di portare alla luce i propri sentimenti

senza essere giudicati.

 

La poesia ti apre il cuore,

libera le parole dentro di te,

ti avvolge nel suo abbraccio e ti porta in mondi lontani.

 

La poesia non ferisce.

Ti fa innamorare

e unisce amici e nemici.

 

La poesia è fatta al 500% di cose da sognare.

Che cos’è la poesia?

Cari ragazzi di I B, benvenuti nel nostro blog. Il primo post dell’anno è proprio dedicato a voi.

Oggi rifletteremo su che cos’è la poesia. Ci aiuteranno alcuni video che vi metto sotto e questa poesia di Gloria Fuertes:

La poesia non deve essere un’arma,
deve essere un abbraccio,
un’invenzione,
uno scoprire negli altri
quello che accade dentro.
Una scoperta,
un respiro,
un’aggiunta,
un brivido.

Alcuni importanti poeti italiani ci spiegano cosa è per loro la poesia.

Dal film “La tigre e la neve”.

Dal film “La tigre e la neve”.

Dal film “Poetry”.

Qui invece potete leggere le riflessioni dei vostri compagni dell’attuale III C: Poesia è…

E ora siete pronti per scrivere sul vostro taccuino cosa è per voi la poesia?