Promessi Sposi: riepilogo finale.

Siamo arrivati alla fine del romanzo: dopo tante disavventure anche per i nostri Renzo e Lucia è arrivato il lieto fine!

Spero che anche per voi domani la verifica sia a lieto fine… per non farvi trovare impreparati, vi consiglio la visione di questa playlist: potete ripassare la trama e le caratteristiche dei personaggi principali.

Dopo il duro lavoro… un po’ di svago non può mancare! Gustatevi questo spettacolare video degli Oblivion “I Promessi Sposi in dieci minuti”:

Annunci

La morte di don Rodrigo.

Nei giorni scorsi abbiamo letto delle grandi novità capitate ai nostri (non ancora) sposi: Lucia rapita e poi liberata dall’Innominato (che poi si è anche convertito), Renzo scambiato a Milano per un agitatore di folle e costretto a fuggire a Bergamo dal cugino Bortolo… e don Rodrigo?

Il prepotente signorotto avrà la sorte peggiore. Colpito dalla peste, abbandonato da tutti i suoi bravi, morirà in solitudine nel lazzaretto di Milano. O almeno così leggiamo nella versione definitiva dei Promessi Sposi, la famosa “quarantana”. Ecco il video tratto dallo sceneggiato Rai “I Promessi Sposi” del 1967 (regia di Sandro Bolchi).

Nel “Fermo e Lucia”, invece, Manzoni raccontava la morte di don Rodrigo in modo ben diverso: il signorotto fuggiva a cavallo dal lazzaretto e si lanciava in una corsa folle e inquietante finché non crollava a terra morto. Eccone una rappresentazione tratta da un altro sceneggiato RAI del 1989 (regia di Salvatore Nocita):

Nel testo qui sotto potete trovare le due versioni della morte di don Rodrigo, quella del “Fermo e Lucia” e quella dei “Promessi Sposi”:

[Per l’idea ed i materiali del post si ringrazia il collega del blog Contucompiti]

Promessi Sposi: le strade si dividono.

Ed ecco che i nostri (non ancora) sposi sono costretti a dividersi: Lucia, come abbiamo visto, trova un riparo “sicuro” a Monza dalla Signora, mentre Renzo si dirige a Milano per rifugiarsi nel convento di padre Bonaventura ma (c’è sempre un ma!)…

… entra in scena il “cattivo dei cattivi”, così perfido che solo il nome fa tremare i polsi (e infatti Manzoni non ci dice come si chiama): l’Innominato!

Don Rodrigo non si rassegna all’idea di aver perso la scommessa a si rivolge proprio a lui, all’Innominato, per rapire Lucia!

Povera Lucia! Nel frattempo Renzo arriva a Milano e si nasconde nel conv… eh no! Le cose non vanno proprio così!

Promessi Sposi… la faccenda si complica!

Riuscirà l’Azzeccagarbugli a sgarbugliare la matassa?

Non solo l’avvocato non risolve niente… ma ci si mettono anche Renzo e Lucia a complicare la vicenda. Ecco la notte degli imbrogli:

Ormai la situazione è insostenibile, i due promessi sposi devono partire e separarsi. Lucia è distrutta. Ecco come saluta la sua casa e il suo paese:

Lucia e Agnese arrivano a Monza, dove sono ospitate da suor Gertrude…