Letture di primavera.

Ecco le nuove proposte di lettura divise in due categorie: romanzi ambientati durante la Seconda guerra mondiale e libri “geografici”, ovvero romanzi che raccontano  storie che si svolgono in zone del mondo che abbiamo già studiato o che affronteremo tra poco (il continente asiatico e quello africano).

Fate la vostra scelta pensando anche all’esame; durante il colloquio pluridisciplinare fa sempre buona impressione collegare l’argomento trattato con un romanzo…

Buona scelta e… buona lettura!

Libri ambientati durante la Seconda guerra mondiale:

  • Roberto Denti, La mia Resistenza
  • Jerry Spinelli, Misha corre
  • Uri Orlev, Corri ragazzo corri
  • Trudi Birger, Ho sognato la cioccolata per anni
  • Uri Orlev, L’isola in via degli Uccelli
  • Annika Thor, Un’isola nel mare
  • Paul Dowswell, Auslander
  • Paul Dowswell, Tra le mura del Cremlino
  • Nicoletta Bortolotti, A piedi nella neve
  • A. Strada, G. Spini, Il rogo di Stazzema
  • Elizabeth Wein, Nome in codice Verity
  • Matteo Corradini, La Repubblica delle farfalle
  • Zusak Markus, Storia di una ladra di libri

Per lettori esperti:

  • Katherine Kressmann Taylor, Destinatario sconosciuto
  • Italo Calvino, Il sentiero dei nidi di ragno
  • Giulio Badeschi, Centomila gavette di ghiaccio
  • Mario Rigoni Stern, Il sergente nella neve
  • Primo Levi, Se questo è un uomo

Libri “geografici”:

  • Isabel Allende, Le avventure di Aquila e Giaguaro (trilogia composta da:)
  1. La città delle bestie (Foresta amazzonica)
  2. Il regno del drago d’oro (Himalaya)
  3. La foresta dei Pigmei (Kenya)
  • Rudyard Kipling, Kim (India)
  • Edgar Allan Poe, Le avventure di Gordon Pym (Antartide)
  • Fabio Geda, Nel mare ci sono i coccodrilli
  • Gloria Whelan, Una casa per Chu Ju (Cina, legge del figlio unico)
  • Yng Chang Compestine, La rivoluzione non è un pranzo di gala (Cina)
  • Chiara Lossani, Gandhi. Un pugno di sale (India)
  • Greg Mortenson, Tre tazze di tè (Pakistan)
  • Greg Mortenson, La bambina che scriveva sulla sabbia (Pakistan)
  • Mercè Rivas Torres, I sogni di Nassima (Afghanistan)
  • Randa Ghazy, Sognando Palestina (Palestina, Israele)
  • Valerie Zenatti, Una bottiglia nel mare di Gaza (Palestina, Israele)
  • Elizabeth Laird, Un piccolo pezzo di terra (Palestina, Israele)
  • Alberto Melis, Una bambina chiamata Africa (Sierra Leone)
  • Jerry Piaseki, Se il mondo brucia (Africa, bambini soldato)
  • Francesco D’Adamo, Storia di Ismael che ha attraversato il mare (Nordafrica)
  • Yann Martel, Vita di Pi (Oceano Pacifico)

L’Asia mediterranea tra Curdi e Isis.

In classe abbiamo già affrontato il problema dei Curdi, un popolo che si considera una nazione ma non ha uno stato in cui vivere, in quanto la comunità internazionale non riconosce l’esistenza del Kurdistan come entità autonoma. Per ripercorrere le tappe della vicenda, clicca sulla cartina:

kurdistan

In questi mesi un’altra grave problematica sta sconvolgendo l’equilibrio di diversi paesi della zona, soprattutto Turchia, Siria ed Iraq, ovvero l’affermazione dell’ISIS, un’organizzazione terroristica che vuole creare un califfato islamico nei territori segnalati nella mappa qui sotto:

Fonte:Wikipedia

Breve spiegazione dell’ISIS:

I Curdi vengono cacciati dalle loro terre:

Per saperne di più: l’ISIS spiegato (articolo de “Il post internazionale”).