Education first!

terrorismo_malala

Con le armi si possono uccidere i terroristi, con l’istruzione si può uccidere il terrorismo.

Rifletti su questa frase di Malala e scrivi un testo di almeno due colonne. Se vuoi, puoi seguire questa scaletta:

  • Introduzione: Chi è Malala Yousafzai? Puoi vedere qui.
  • Di quale terrorismo sta parlando Malala? Ovviamente dell’ISIS. Spiega di cosa si tratta. Puoi vedere qui e qui.
  • Come mai Malala attribuisce tanta importanza all’istruzione? Ascolta il suo discorso all’ONU.
  • Sei d’accordo con l’affermazione di Malala? Come pensi che l’istruzione possa riuscire a sconfiggere il terrorismo? Scrivi le tue riflessioni.
  • All’interno delle tue riflessioni puoi inserire, se lo ritieni opportuno, altri esempi in cui nella storia l’ignoranza ha provocato sofferenze e discriminazioni.
  • Conclusione: tu puoi dare un contributo a questa battaglia non violenta? In che modo?

 

La Libia.

Come potete vedere quotidianamente nei telegiornali, la situazione politica della Libia è davvero critica. Il governo centrale non è riconosciuto da tutte le tribù, spesso in guerra tra loro. Come se non bastasse, i terroristi dell’Isis hanno individuato la Siria come base d’appoggio per arrivare a minacciare l’Europa. Proprio in questi giorni, e anche nelle ultime ore, migliaia di persone partono proprio dalla Libia, affidando la loro vita a carrette del mare e a scafisti senza scrupoli, per arrivare nel nostro paese.

Qualche link per capire e approfondire:

Qui potete scaricare dei materiali per lo studio che riassumono brevemente le vicende attuali dello stato libico.

L’Asia mediterranea tra Curdi e Isis.

In classe abbiamo già affrontato il problema dei Curdi, un popolo che si considera una nazione ma non ha uno stato in cui vivere, in quanto la comunità internazionale non riconosce l’esistenza del Kurdistan come entità autonoma. Per ripercorrere le tappe della vicenda, clicca sulla cartina:

kurdistan

In questi mesi un’altra grave problematica sta sconvolgendo l’equilibrio di diversi paesi della zona, soprattutto Turchia, Siria ed Iraq, ovvero l’affermazione dell’ISIS, un’organizzazione terroristica che vuole creare un califfato islamico nei territori segnalati nella mappa qui sotto:

Fonte:Wikipedia

Breve spiegazione dell’ISIS:

I Curdi vengono cacciati dalle loro terre:

Per saperne di più: l’ISIS spiegato (articolo de “Il post internazionale”).