L’esame sta arrivando…

LUNA

Annunci

Promessi Sposi: riepilogo finale.

Siamo arrivati alla fine del romanzo: dopo tante disavventure anche per i nostri Renzo e Lucia è arrivato il lieto fine!

Spero che anche per voi domani la verifica sia a lieto fine… per non farvi trovare impreparati, vi consiglio la visione di questa playlist: potete ripassare la trama e le caratteristiche dei personaggi principali.

Dopo il duro lavoro… un po’ di svago non può mancare! Gustatevi questo spettacolare video degli Oblivion “I Promessi Sposi in dieci minuti”:

La morte di don Rodrigo.

Nei giorni scorsi abbiamo letto delle grandi novità capitate ai nostri (non ancora) sposi: Lucia rapita e poi liberata dall’Innominato (che poi si è anche convertito), Renzo scambiato a Milano per un agitatore di folle e costretto a fuggire a Bergamo dal cugino Bortolo… e don Rodrigo?

Il prepotente signorotto avrà la sorte peggiore. Colpito dalla peste, abbandonato da tutti i suoi bravi, morirà in solitudine nel lazzaretto di Milano. O almeno così leggiamo nella versione definitiva dei Promessi Sposi, la famosa “quarantana”. Ecco il video tratto dallo sceneggiato Rai “I Promessi Sposi” del 1967 (regia di Sandro Bolchi).

Nel “Fermo e Lucia”, invece, Manzoni raccontava la morte di don Rodrigo in modo ben diverso: il signorotto fuggiva a cavallo dal lazzaretto e si lanciava in una corsa folle e inquietante finché non crollava a terra morto. Eccone una rappresentazione tratta da un altro sceneggiato RAI del 1989 (regia di Salvatore Nocita):

Nel testo qui sotto potete trovare le due versioni della morte di don Rodrigo, quella del “Fermo e Lucia” e quella dei “Promessi Sposi”:

[Per l’idea ed i materiali del post si ringrazia il collega del blog Contucompiti]

Promessi Sposi: le strade si dividono.

Ed ecco che i nostri (non ancora) sposi sono costretti a dividersi: Lucia, come abbiamo visto, trova un riparo “sicuro” a Monza dalla Signora, mentre Renzo si dirige a Milano per rifugiarsi nel convento di padre Bonaventura ma (c’è sempre un ma!)…

… entra in scena il “cattivo dei cattivi”, così perfido che solo il nome fa tremare i polsi (e infatti Manzoni non ci dice come si chiama): l’Innominato!

Don Rodrigo non si rassegna all’idea di aver perso la scommessa a si rivolge proprio a lui, all’Innominato, per rapire Lucia!

Povera Lucia! Nel frattempo Renzo arriva a Milano e si nasconde nel conv… eh no! Le cose non vanno proprio così!

Promessi Sposi… la faccenda si complica!

Riuscirà l’Azzeccagarbugli a sgarbugliare la matassa?

Non solo l’avvocato non risolve niente… ma ci si mettono anche Renzo e Lucia a complicare la vicenda. Ecco la notte degli imbrogli:

Ormai la situazione è insostenibile, i due promessi sposi devono partire e separarsi. Lucia è distrutta. Ecco come saluta la sua casa e il suo paese:

Lucia e Agnese arrivano a Monza, dove sono ospitate da suor Gertrude…

I promessi sposi (prima parte).

Eccoci giunti a studiare il capolavoro di Alessandro Manzoni. Vi ricordo che per lo scrittore milanese l’arte doveva avere:

poetica_manzoni

9788883713118gPotete trovare tutte le informazioni introduttive al romanzo in questa scheda (e nei vostri appunti, spero).

Stamattina in classe abbiamo letto il primo capitolo del libro “I promessi sposi raccontati da Umberto Eco” : abbiamo conosciuto Don Abbondio e abbiamo scoperto chi sono i bravi.

Adesso possiamo rilassarci e goderci la scena dell’incontro guardando uno spezzone del musical “Promessi sposi opera moderna”: