Il diario. Seconda parte.

anne_writingIl diario intimo è sicuramente la scrittura più praticata di questo genere letterario. Uno dei diari personali più famosi e rappresentativi è quello scritto da Anna Frank, una ragazzina olandese di religione ebraica vissuta durante la Seconda guerra mondiale e morta nel campo di concentramento di Bergen-Belsen nel 1945.

Per conoscere la sua storia, vi consiglio di visitare il sito ufficiale della “Anne Frank House, l’alloggio segreto dove Anna e la sua famiglia si nascosero per due lunghissimi anni per sfuggire alle persecuzioni naziste. Qui potete leggere la vicenda della ragazza, sfogliare la cronologia e vedere le immagini dell’alloggio; qui invece trovate la storia di Anna in breve.

Durante il periodo di isolamento, Anna tiene un diario in cui annota non solo i fatti accaduti ma soprattutto le sue riflessioni e le sue emozioni di adolescente. Il suo diario fu ritrovato nell’alloggio segreto e pubblicato per volere del padre della ragazza. Da pochi giorni sono scaduti i diritti d’autore, perciò è possibile scaricarlo gratuitamente dalla rete: puoi andare qui oppure qui.

Vi propongo adesso la visione di un filmato introduttivo alla storia di Anna e del suo diario:

Se non riesci a visualizzare il filmato, clicca qui.

Qui  invece potete ascoltare alcuni brani tratti dal suo diario:

Annunci

Letture di primavera.

Ecco le nuove proposte di lettura divise in due categorie: romanzi ambientati durante la Seconda guerra mondiale e libri “geografici”, ovvero romanzi che raccontano  storie che si svolgono in zone del mondo che abbiamo già studiato o che affronteremo tra poco (il continente asiatico e quello africano).

Fate la vostra scelta pensando anche all’esame; durante il colloquio pluridisciplinare fa sempre buona impressione collegare l’argomento trattato con un romanzo…

Buona scelta e… buona lettura!

Libri ambientati durante la Seconda guerra mondiale:

  • Roberto Denti, La mia Resistenza
  • Jerry Spinelli, Misha corre
  • Uri Orlev, Corri ragazzo corri
  • Trudi Birger, Ho sognato la cioccolata per anni
  • Uri Orlev, L’isola in via degli Uccelli
  • Annika Thor, Un’isola nel mare
  • Paul Dowswell, Auslander
  • Paul Dowswell, Tra le mura del Cremlino
  • Nicoletta Bortolotti, A piedi nella neve
  • A. Strada, G. Spini, Il rogo di Stazzema
  • Elizabeth Wein, Nome in codice Verity
  • Matteo Corradini, La Repubblica delle farfalle
  • Zusak Markus, Storia di una ladra di libri

Per lettori esperti:

  • Katherine Kressmann Taylor, Destinatario sconosciuto
  • Italo Calvino, Il sentiero dei nidi di ragno
  • Giulio Badeschi, Centomila gavette di ghiaccio
  • Mario Rigoni Stern, Il sergente nella neve
  • Primo Levi, Se questo è un uomo

Libri “geografici”:

  • Isabel Allende, Le avventure di Aquila e Giaguaro (trilogia composta da:)
  1. La città delle bestie (Foresta amazzonica)
  2. Il regno del drago d’oro (Himalaya)
  3. La foresta dei Pigmei (Kenya)
  • Rudyard Kipling, Kim (India)
  • Edgar Allan Poe, Le avventure di Gordon Pym (Antartide)
  • Fabio Geda, Nel mare ci sono i coccodrilli
  • Gloria Whelan, Una casa per Chu Ju (Cina, legge del figlio unico)
  • Yng Chang Compestine, La rivoluzione non è un pranzo di gala (Cina)
  • Chiara Lossani, Gandhi. Un pugno di sale (India)
  • Greg Mortenson, Tre tazze di tè (Pakistan)
  • Greg Mortenson, La bambina che scriveva sulla sabbia (Pakistan)
  • Mercè Rivas Torres, I sogni di Nassima (Afghanistan)
  • Randa Ghazy, Sognando Palestina (Palestina, Israele)
  • Valerie Zenatti, Una bottiglia nel mare di Gaza (Palestina, Israele)
  • Elizabeth Laird, Un piccolo pezzo di terra (Palestina, Israele)
  • Alberto Melis, Una bambina chiamata Africa (Sierra Leone)
  • Jerry Piaseki, Se il mondo brucia (Africa, bambini soldato)
  • Francesco D’Adamo, Storia di Ismael che ha attraversato il mare (Nordafrica)
  • Yann Martel, Vita di Pi (Oceano Pacifico)

I trattati di pace dopo la Seconda guerra mondiale.

tackkCari ragazzi di terza, ecco a voi sul blog il primo lavoro che abbiamo realizzato su Tackk, una piattaforma che ci permette di costruire pagine multimediali sull’argomento scelto.

Vi invito a scaricare l’applicazione sul tablet (la trovate sul Google Play, i pigri possono cliccare qui) e provare a giocarci un po’.

Intanto studiate i trattati di pace dopo la Seconda guerra mondiale 🙂

L’amico ritrovato.

amico_ritrovatoLa scorsa settimana abbiamo iniziato in classe la lettura del romanzo breve di Fred Uhlman “L’amico ritrovato”, ambientato nella Germania nazista alle soglie del secondo conflitto mondiale. I protagonisti, Hans e Konradin, sono due ragazzi più o meno della vostra età… vanno a scuola, scherzano, leggono libri, collezionano monete. Eppure qualcosa di terribile sta per stravolgere – per sempre – le loro vite.

Per mercoledì 18 dovrete leggere fino al capitolo sette (compreso) e svolgere le attività riportate qui sotto.

CAPITOLO I
1. Che età ha il narratore che racconta in prima persona? Che impressione ti fai di lui, della sua vita, attraverso le prime righe del testo?

2. Nel 1932 la Germania versava in grave crisi economica. Quali particolari del testo te lo fanno capire?

3. Che cosa nell’aspetto di Konradin colpisce di più i compagni? Perchè?

4. Qual è l’atteggiamento del professor Zimmermann e del direttore nei confronti di Konradin? Perchè?

CAPITOLI II e III
1. Come si chiama il protagonista-narratore? Che c osa si apprende nel capitolo II sulla sua condizione e sul suo carattere? Che cosa desidera? Quali sono le sue aspirazioni (cap III)? Come concepisce l’amicizia?

2. Che differenze presentano le famiglie dei due ragazzi? Queste differenze spiegano alcuni tratti del loro rispettivo comportamento?

3. In quali punti del capitolo III il narratore non parla del passato, di sé e di Konradin sedicenni, ma di sé al presente? A che proposito lo fa? Quali considerazioni sviluppa?

CAPITOLI IV, V e VI
1.Come cambia il comportamento scolastico di Hans dopo l’arrivo di Konradin (cap IV)? Perché avviene questo cambiamento? A cosa lo attribuiscono i professori?

2. Che rapporto ha Hans con i suoi genitori (cap V) e in particolare con la madre? Come si comporta la mamma con Hans?

CAPITOLO VII
1. Dividi il capitolo in sequenze e dai un titolo esteso ad ognuna di esse che in qualche modo le riassuma.

2.In questo capitolo sono ricordati alcuni eventi: gli episodi di violenza politica a Berlino e anche a Stoccarda, l’incendio della casa dei vicini, le inondazioni in Cina. Che cosa si dice di questi fatti? Quali possono avere un rapporto diretto con la sorte di Hans? Quale vicenda colpisce di più il ragazzo? Perché?

3. I genitori di Hans hanno delle convinzioni religiose? E Konradin? E Hans? Quali circostanze descritte nel testo contribuiscono più fortemente a modificare il modo di pensare di Hans?