Le parole.

Cari lettori scrittori di IA, il primo articolo del blog di questo anno scolastico è tutto vostro. Ecco la poesia collettiva che abbiamo scritto in classe dopo aver letto e commentato “Le parole sono perle” di Chiara Carminati.

word cloud

Le parole sono
buone, cattive, gentili,
affettuose, paurose o sentimentali.

Possono essere colorate, succulente
e coccolose ma talvolta
possono ferire
e bruciare come fuoco
chi le riceve.

La parole sono armi
che ti lasciano senza respiro,
sono pistole che ti puntano
e ti vogliono ammazzare.

La parole sono conchiglie
quando mi parlano sento
il rumore del mare.

Le parole sono abbracci
per qualcuno che piange.

Le parole sono muri
quando due persone si parlano
ma non si guardano.

Le parole sono foglie
che volano lontane
ma raccontano storie
che fanno sentire vicini.

Le parole escono dal cuore
che ti dice come usarle.
Devi saperle dire
ma devi anche sapere accettarle.

Le parole sono
palazzi da scalare
per potersi incontrare.

Le parole sono libri
figure da guardare
e note da suonare.

Le parole sono caramelle
che butti giù a manciate
le puoi regalare
o lanciare contro
per fare male.

Possono essere dolci
o con un cuore amaro
possono essere facili
da scartare
o difficili da capire.

Possono essere delle mou
o dei pezzetti di marmo
con un cuore che si scioglie.

Le parole sono
granelli di zucchero
dolci
quando sono gradite
e ti mettono il sorriso
scaduti
quando sono parolacce.

Le parole sono zucchero filato
come fili di parole;
sono come il gelato
goccioline che scendono giù.

Le parole sono pensieri
rumorosi ma leggiadri.

Le parole sono le nostre
uniche difese:
sono infinite
e bisogna moderarle
a volte devi reagire
altre volte puoi essere gentile.

Le parole non si possono comprare
in un negozio normale
le puoi trovare solo
nel negozio della vita.

Le parole sono un intreccio complicato
di binari paralleli
sono calde come lava
o fredde come ghiaccio.

Le parole sono serpenti
che sibilano,
lame dure e affilate,
piume candide e leggere
o un abbraccio piacevole.

Le parole sono carezze
dolci come il miele
ma se non pensi
prima di parlare
ti fanno stare male.

Le parole sono cavalli splendenti
che non smettono di galoppare.

Le parole sono tutto
e sono niente
sono fiori che sbocciano
nella mente della gente.

Per lettori a corto di idee…

Cari ragazzi di seconda… finalmente è arrivata l’estate!

Cosa c’è di meglio in vacanza che leggere un buon libro in santa pace? Sono sicura che molti di voi avranno già mille progetti di lettura, ma se vi serve qualche spunto potete lasciarvi ispirare da questi titoli:

Romanzi di formazione
-Arne Svingen, La ballata del naso rotto
-Gudrun Skretting, La sfida di Anton
-Antonio Ferrara, Sulla soglia del bosco
-Susin Nielsen, Gli ottimisti muoiono prima
-Nadia Terranova, Le nuvole per terra

Racconti di paura
-Annalisa Strada, Una lunghissima notte
-Raffaella Romagnolo, Cammina con me
-Philippa Pearce, Il giardino di mezzanotte
-Lois Duncan, Dark Hall
-Kenneth Oppel, Il nido

Intrighi e misteri
-Christopher Pike, Ricordati di me
-Anna Vivarelli, Un mistero nero carbone
-Caroline Solé, La giovane scrittrice, la star, e l’assassino
-Guido Sgardoli, The Stone

Racconti tutti da ridere
-Anne Fleming, Una capra sul tetto
-Lorenza Ghinelli, Almeno il cane è un tipo a posto
-Bianca Chiabrando, A noi due, prof

Storie fantasy
-Cressida Crowell, Il tempo dei maghi
-Catherine Doyle, Il custode delle tempeste
-Siobhan Dowd, Il riscatto di Dond
-Katherine Paterson, Un ponte per Terabithia
-J.R.R Tolkien, Il fabbro di Wootton Major

Storie di sport
-Igor De Amicis, Fugees football club
-Riccardo Gazzaniga, Abbiamo toccato le stelle
-Maria Giulia Cotini, Shotaro. Il bambino che voleva diventare samurai
-Martina Wildbert, La regina del trampolino

Storie di oggi
-Nadia Hashimi, La figlia dell’arcobaleno
-Ricardo Ruiz Garzón, L’immortale
-Francesco D’Adamo, Storia di Ismael che ha attraversato il mare

Romanzi avventurosi
-Catherine Rundell, Capriole sotto il temporale
-Melvin Burgess, Il grido del lupo
-Guido Sgardoli, Oltre il sentiero

Intrecci amorosi
-Bonalumi, Ogni stella lo stesso desiderio
-Masini, Piumini, Ciao, tu
-Bernard Friot, Dieci lezioni sulla poesia, l’amore e la vita
-Rebecca Stead, L’amore sconosciuto

Storie di fantascienza
-Tommaso Percivale, Human
-Rodman Philbrick, L’ultimo libro dell’universo
-Alex Shearer, Cacciatori di nuvole

Un tuffo nella storia
-Gary Paulsen, John della notte
-Francesco D’Adamo, Oh Freedom
-Anna Lavatelli – Anna Vivarelli, Senza nulla in cambio
-Gabriele Nanni, L’impero invisibile

Graphic novel
-Silvia Vecchini, Antonio “Sualzo” Vincenti, 21 giorni alla fine del mondo
-J. Holm, M. Holm, L’estate di Sunny
-Hannet Herzog, D’amore e altre tempeste
-Federico Rossi Edrighi, La principessa spaventapasseri
-Marco Rocchi e Francesca Carità, Gherd, la ragazza della nebbia
-Magnhild Winsnes, Shh, l’estate in cui tutto cambia

Il primo dopoguerra in Italia.

Mappa concettuale sulle cause che portano all’affermazione del fascismo in Italia.

Fattori_nascita_Fascismo_Italia

Qui per la mappa originale.

Scegli uno dei seguenti contributi e sul quaderno fai lo schema ad Y del testo espositivo:

Articolo di approfondimento sul triste fenomeno degli “scemi di guerra”.

L’impresa di Fiume di Gabriele D’Annunzio

Il bienno rosso (1919-1920)

Le origini del Fascismo

Articoli di approfondimento sulla Prima guerra mondiale.

Leggi uno di questi articoli a scelta e poi sul quaderno di geografia fai lo schema a Y per il testo espositivo:

Articoli di approfondimento sul continente africano.

Leggi uno di questi articoli a scelta e poi sul quaderno di geografia fai lo schema a Y per il testo espositivo:

schemaYnonfiction